Airolooooo

Raccolgo i brandelli di Putzie che si presenta al mio cospetto con la malattia dipinta in volto davanti la farmacia Zanini. Iniziano ad insinuarsi nella mia auto i germi che andranno ad infilarsi nei pertugi dell’epocale Jazz. Raccoglierò presso la sua dimora Cenerentola, ovvero il  Prof Caccia.

Bisogna raggiungere una nuova meta. Una nuova sfida attende Zuko & camp…ompari.

Per non farci mancare niente sgranocchiamo del salame alla plastica acquistato presso un distributore di benzina che ci crea quel pastone in bocca che tanto ci piace. Parti di esso finiranno sparsi in auto perché il Prof Caccia crede che una buona semina in auto porterà a un buon raccolto in estate. Astuto.

Il freddo si avvinghierà a noi come una cozza quando raggiungeremo il Nord del Ticino. Posteggeremo dopo vari tentennamenti l’auto nel posteggio a noi NON riservato (grazie Putzie). Il gruppo è decimato ma non per niente scoraggiato. Ingurgiterò (ma non sarò l’unico) una quantità smisurata di gnocchi fatti in casa che avranno l’effetto di una pioda posata sullo stomaco in una notte di mezza estate dopo una chinoise (per dire..).

Il buon Zuko decide che il diesel darà un contributo fondamentale alla nostra prestazione (addio testa è stato bello) indipercui i Thunderbirds & le Pink Ladies si getteranno in suonate e balli davanti ad un pubblico caloroso sfornando un dignitoso concerto. Dopo di loro la Fracass (che qui in valle è popolare quanto ad Adriano Celentano in un quartiere nel centro di Milano) proverà l’intero repertorio mentre parteciperemo facendo da balletto. Terminiamo con una collaborazione musicale tra Zuko e i Gialloblu (Fracass) che durerà quanto un pezzo d’assolo del chitarrista di Vasco Rossi.

La serata proseguirà tra balli scatenati, degustazione di benzene, incitamento al benzene, qualche affaticamento ma porteremo a casa le chiavi del capannone (o quasi). La console del dj avrà di tanto in tanto un infarto. Il Re ha già fatto il discorso quindi si da anche lui alla pazza gioia. Lo aiuteremo in questo.

Terminata la serata con apprezzabile onestà raggiungeremo il bunker dove non ci possiamo far mancare quello che è oramai divenuto un “must”: ul toast accompagnato da salumi vari, salsine varie che inonderanno lo stomaco. La notte porterà consiglio e anche qualche John Deere. Il mattino ha l’oro in bocca e odori paradisiaci. Dopo una doccia e sotto una neve che cade copiosa recupererò Putzie e Prof. Il gruppo si separerà pronto a nuove sfide. Ma noi troveremo già chi ci mette alla prova in un autogrill a Bellinzona facendo domande trabocchetto e approfittando del nostro stato malavitoso.

 

Premio molestatore: Mone e Muschio per l’incitamento all’assunzione di liquidi, il Fracassino che suona la tromba alle 04 nel bunker

Premio inquietanza: c’è da nominarlo? (chi sa sa)

Carcere a vita: chi ha coltivato i germi durante la notte e me li ha lasciati in dono, Trita l’uomo Gif

Frase della giornata: hai la cumulus?

Eroi quelli di Airolo per l’accoglienza

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *