Final Carnival @ Tesserete

Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti Non
è puramente casuale. 
I personaggi citati non sono frutto di fantasia, non sono
(forse) frutto di oppiacei, non sono frutti dell’amor ma veri e propri
“cavalli” o “cavalle” presenti nel gruppo. 
E’ un presidio
guggenistico musicale, leggere attentamente il foglietto illustrativo prima
dell’uso.
Agitare ma non troppo prima
della prima utilizzazione.
Lo scribano.


“Beh, dispensare affetto come
ricompensa per i traguardi raggiunti

sarebbe un buon metodo per crescere un figlio,
o addestrare un topo.”

 (Big Bang Theory – stagione 8, episodio 23, ‘La combustione materna’)

 

Impestato peggio di un
alberello Arbre Magique dopo l’uscita dalla fabbrica volevo ringraziare la WC
Scriba per il puntuale resoconto degli ultimi eventi. Prima che i germi
prendano il possesso del mio corpo trasformandomi nel temibile calamaro di
Humbolt e che la temibile Mummia Luana Shaggy abusi di me in tutti i modi, in
tutti i luoghi, in tutti i laghi (cit.) proverò a raccontare Tesserete.
Il telefono già vibra di
buon mattino quel giorno. “Sarà già quel rompib..di Muschio che invia le foto?”
(pensa probabilmente Tox). Impazza già il Uazzpush-up; da una parte chi reduce
dai bagordi della sera prima posta foto, commenti, stati stomacali e dall’altra
chi sta per raggiungere Tesserete, meta dell’ultimo carnevale per la truppa del
Faraone.
Gli schiavi sono in viaggio
da ore con la Sfinge per raggiungere il luogo. Qualcuno desiste ma c’è la
minaccia della temibile frusta a forma di serpentone di Pettorino e nessuno
obietta. Qualche spavaldo cerca dei numeri su una parallela e sugli anelli (non
quelli di calamaro) ma rinuncia subito, le forze vanno preservate.
Ritrovo degli egizi presso
l’abitazione di mamma Gavazzini, una piramide dove è possibile pernottare per
rendere il proprio aspetto accettabile. 
Nemmeno la chimica però riesce a
rendere il mio stato decente. Lo stomaco mi da segnali non inScorraggianti ma
raccolgo tutta la mia decenza disponibile (poca a onor del vero) e mi faccio
forza. 
Mi trascino presso una collinetta della perdizione con la piccola
Cleonora e la Saloonmetankamut dove alcune bancarelle propongo diverse
leccornie. Impiastro la cuffia della Cleonora con il ketchup…iniziamo bene..
Qui alla Collinetta si
banchetta alla grande Meeeeeeeeen (cit. Jack) & Girls! Prima di procedere
alla prima suonata che ammalierà il pubblico presente, la stupefacente Cleoisella
mi presta i suoi capelli per un attimo (glieli restituirò poco dopo ma nel
frattempo ne avrò mangiati la metà).
Piccoli Canegattini (tranne Gava e Penny) crescono..bene!
Il corteo parte ed è un
vero successo. Strade colme di persone e di sorrisi, foto, apprezzamenti. Poco
dopo un gran concertone in un capannino. Un successone.  Per la cronaca a Tesserete ci classificheremo
primi tra le guggen, l’ennesima soddisfazione in questo carnevale ricco di
emozioni e soddisfazioni.
Dopo la cena concerto nel
capannone dei Pompieri dove una piccola moltitudine di persone ci acclama.
Inizierà poi la festa con le Nuove Gocce sempre nel capannone con balli di
gruppo, dove va segnalata la vera regina della pista da ballo. Per tutti oramai
è la nuova Olivia Newton-John (Grease)..Siori e siorre Mme Maffi. ……..Mitica!
Qualcuno abbandona la
truppa (e non solo portando via lui stesso) mentre qualcuno prosegue la festa allo Space Bar. 
Suarz vedrà il suo trombone in
balia di un gruppo di presenti che tratterà il suo strumento come una mazza da
golf. E’ panico a Dallas..Non so cosa fare e allora mi viene in mente l’unica
cosa da fare “Jaaaack Jaaack ti glasseremo il volto”. Da
un grande potere, derivano grandi responsabilità. Un tintinnio di campanelli e
un forte boato squarciano il cielo in due. Un essere
dall’aspetto rassicurante, un essere possente, 
che con la sola imposizione delle mani lancia un “Vün Dü Vün Dü Tri
Quatro..” dall’alto dei cieli paralizzerà i malfattori e restituirà a Suarz il
suo arnese. Il gruppo piano piano si sbriciolerà per cause naturali, come burro
nella padella. Rimarranno a presidiare il territorio uno sfatto Faraone Tox
accompagnato dal Supereroe Jack, Suarz Stuart, Sylvie La signora delle Rose e
il sottoscritto che termineranno la serata alla buon ora delle 03.00.

Lunga Vita e
Prosperità a questa Guggen
Muschio

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.